Saluti istituzionali

Benvenuti a Sanremo

Anche quest’anno sono davvero contento ed orgoglioso
di poter dare il mio benvenuto ai tanti visitatori del MOAC – turisti e residenti – ed a tutti gli artigiani che contribuiscono a valorizzare quest’importante manifestazione che festeggia questo primo anno del giro di boa, con la 51a edizione.
Attraverso produzioni artistiche tradizionali ed enogastronomiche, il MOAC valorizza il lavoro di tanti professionisti che danno il loro contributo all’identità dei vari territori del nostro Paese e contribuiscono ad aggiungere un importante tassello alle proposte turistiche estive della Città dei Fiori e della Musica.
A dare un ulteriore valore aggiunto al MOAC la partecipazione di espositori stranieri – da sempre presenti a questo evento – che propongono produzioni artigianali interessanti, particolari ed a volte, per noi, innovative.
Un saluto ed un ringraziamento personale vanno, infine, anche agli Organizzatori, che hanno saputo, anche quest’anno, trovare temi curiosi ed interessanti inseriti nell’ambito di questa Mostra Mercato dell’Artigianato.
Buon MOAC a tutti.

 

Alberto Biancheri
Sindaco di Sanremo


Inizia un nuovo cinquantennio

È con grande piacere che Sanremo accoglie la 51a edizione del MOAC, la tradizionale Mostra Mercato dell’Artigianato, appuntamento d’eccezione per la nostra estate.
L’artigianato “di qualità” diventa una delle parti più qualificate dell’offerta turistica che si estende sempre più, comprendendo non solo le attività di artigiani ma anche l’enogastronomia, le arti, la musica, l’intrattenimento.
Il MOAC infatti in questi 10 giorni offre un ricco pacchetto di appuntamenti per promuovere il nostro territorio ed anche
per scoprire il mondo della solidarietà e del volontariato.
In questo senso l’offerta artigiana diventa un tutt’uno con la cultura del territorio, sottolineando la vitalità di Sanremo.

 

Alessandro Sindoni
Assessore al Turismo e Vice Sindaco


Inizia un nuovo cinquantennio

51 anni, ed il MOAC continua a mantenere inalterate le sue peculiarità e le sue attrattive, adattandole ai giorni nostri. La mostra – nata nel 1959 da un’idea dell’Associazione Artigiani della provincia di Imperia – all’epoca era stata pensata come un evento con lo scopo di salvaguardare e valorizzare gli antichi mestieri nell’ambito del Salone dell’Artigianato. Nel
corso degli anni l’organizzazione passò al Comune di Sanremo, crescendo di dimensioni e di interesse, diventando un importante punto di riferimento per gli artigiani a livello nazionale ed internazionale. Dapprima in svolgimento nel vecchio Mercato dei Fiori di Corso Garibaldi (riadattato ogni volta per l’occasione), si spostò nel nuovo Mercato dei Fiori di Valle Armea nel corso dei lavori di ristrutturazione dell’attuale Palafiori, dove rimase per quasi 20 anni, per poi tornare lo scorso anno nella rinnovata struttura del centro cittadino. Una location innovativa nella quale i grandi stands degli artigiani sono distribuiti in modo organico su più livelli, seguendo un’ambientazione tematica. Con questa nuova veste il MOAC è tornato “in Sanremo” per recuperare l’artigianato autentico, integrandosi ad altre attività economiche sanremesi.
Dal canto mio sono orgoglioso di poter aver dato il mio piccolo contributo all’Organizzazione FiereIn, che ha creduto in questa nuova formula investendo tanto per celebrare l’anno scorso la 50a edizione e quest’anno aver dato il via ad un nuovo cinquantennio di successi in un appuntamento ormai fisso dell’estate sanremese.
Un benvenuto va quindi a visitatori ed espositori di questa edizione con un arrivederci al prossimo anno.

 

Mauro Menozzi
Assessore alle Attività Produttive